Le oscillazioni di peso possono essere causate dalle intolleranze alimentari?

Il peso corporeo non è solo grasso, come spesso di ritiene!
Il numero letto sulla bilancia esprime la somma di acqua, muscolo, grasso, ossa.

Le oscillazioni giornaliere anche di uno o due kg non sono date da accumulo o perdita di grasso ma soprattutto dalla variazione dell’acqua, la maggior componente del nostro corpo.

La componente liquida del nostro corpo è regolata da ormoni, minerali e composizione corporea.

Chi ha troppo grasso e poco muscolo, spesso ha la componente fluida scarsa, nonostante abbia la sensazione di ritenzione idrica e quindi di avere un eccesso di liquidi.

Questa fastidiosa sensazione è causata dallo spostamento dell’acqua dal muscolo verso la parte extracellulare, il sistema vascolare e linfatico.

Le oscillazioni giornaliere del peso sono messaggi che il nostro corpo ci invia, che dobbiamo imparare ad ascoltare e decifrare.

Anche lo stato dell’intestino ha un ruolo nella ritenzione idrica, nelle oscillazioni del peso sia all’interno della stessa giornata che tra un giorno e l’altro.

Nell’intestino tenue (lungo 4 metri) sono presenti i villi intestinali, straordinarie strutture in grado di assicurare la digestione completa degli alimenti ingeriti. Sono anche le “porte” attraverso le quali le molecole alimentari vengono assorbite ed entrano nel sangue.

I villi intestinali sono capaci di produrre enzimi essenziali per la digestione. Ma sono molto sensibili e possono perdere la loro integrità strutturale e funzionale a causa di errata alimentazione (eccesso di glutine, di acidi grassi saturi, carenza di fibra alimentare idrosolubile…).

La presenza di nutrienti a cui siamo intolleranti nell’organismo può causare:

In presenza di oscillazioni di peso è consigliabile quindi di:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *